I poeti fondatori dell’«Antigruppo» stamane ospiti della scuola «Verga»

I poeti fondatori dell’«Antigruppo» stamane ospiti della scuola «Verga»

I poeti fondatori dell’«Antigruppo»
stamane ospiti della scuola «Verga»

I poeti Ignazio Apolloni e Nat Scammacca, tra i fondatori del movimento «Antigruppo», saranno ospiti questa mattina alle 11 della biblioteca multimediale «L. Sciascia» della
scuola media «Verga» per la presentazione dell’antologia «Antigruppo 73» trent’anni dopo. Apolloni e Scammacca illustreranno la nascita del movimento letterario e culturale di cui sono stati fondatori insieme a Crescenzio Cane, Pietro Terminelli, Carmelo Pirrera, Gianni Diecidue, Rolando Certa, Santo Cali, Franco Di Marco. «Era l’inizio del 1970, Palermo era il punto d’incontro per tutti – dice Salvatore Salamone, responsabile della biblioteca multimediale e curatore dell’incontro – perché Scammacca allora proprio in quella città insegnava al British College». Ma «Antigruppo» nasce ad Ustica, nel corso di un incontro di poeti dedicato alle «poesie murali», testi e dipinti sui muri di Ustica, organizzato dalla locale sezione Arci; in seguito prese il via la pubblicazione di una rivista che si modificò nella veste e nei contenuti quando lo stesso movimento
mutò. «Andavano in giro per le piazze ad organizzare recital – dice ancora Salamone, che con «Antigruppo» collaboro lungamente – animati da una forte tensione populista,
con Scammacca quasi come Buttitta, che però recitava in italiano e in inglese».
Quando poi il gruppo si scinde Nat Scammacca resta legato alla «piazza» mentre Apolloni allaccia rapporti con artisti visivi quali Eugenio Miccini e Lamberto Pignotti.

R.L.V.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.