A MEETING WITH NICOLO’ D’ALESSANDRO AND NAT SCAMMACCA INCONTRO CON NICOLO’ D’ALESSANDRO E NAT SCAMMACCA

A MEETING WITH NICOLO’ D’ALESSANDRO AND NAT SCAMMACCA INCONTRO CON NICOLO’ D’ALESSANDRO E NAT SCAMMACCA

THE WALL

i did a terrible thing!

! buiit the wali! it is high and wide and long And stranger still it is silence.

I know – for brick by brick ! raised the wall around me And closed myself away.

The wali is structured With seam’pps time I cannot grasp it I cannot tea< .1 down,

The fool I am says,

It is not there.

But I know the wail Is high and wide and long.

For bricks I used the peace i gathered in her arms Thinking peace was mine forever. Then I sacrificed our love For solid stones to stand As the substance of the wall.

Now I have nothing but the wall And silence.

What a terrible thing to know It was I

Who built the wall!

1965

IL MURO

Ho fatto una cosa terribile!

Ho costruito un muro!

Er alto è iargo è lungo e più strano ancora, è silenzioso.

  • lo so, perchè pietra su pietra sollevai il muro attorno a me.
  • muro è fatto inesorabilmente.

Non posso afferrarlo non posso tirarlo giù.

Lo sciocco che sono dice:

« Non è lì »

Ma io so che il muro è alto è largo è lungo.

Per pietre usai la pace che raccolsi nelle tue braccia pensando che la pace fosse mia per sempre.

Poi sacrificai i! nostro amore per pietre solide, per stare come la sostanza del muro.

Ora non mi resta che il muro e il silenzio.

Che terribile cosa sapere che sono stato io a fabbricare il muro!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

For Ameen Alwan

LITTLE THINGS

I have not much to say And yet

I feel whole continents dragging me back In small things.

The morning grass,

Wet

And old old things Like the green pump Its metal dripping wet, And me shivering With fresh newness, Surprised at little things.

Marausa, august 1976

PICCOLE COSE

Non ho molto da dire e tuttavia sento interi continenti portarmi indietro a piccole cose.

L’erba del mattino bagnata

e vecchie vecchie cose

come la pompa verdastra

il suo metallo bagnato e gocciolante

e io

g rabbrividire

nel fresco di cose nuove.

La sorpresa di piccole cose.

Marausa, Agosto 1976

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.