Chi si mette in mano per la prima volta la copia di Ericepeo II, la raccolta delle poesie filosofiche e metafisiche illustrata con disegni di Nicolò D’Alessandro, ha la spiacevole sensazione di trovarsi dinanzi a un testo erotico e pornografico. La sorpresa spontanea e naturale si rivela superficiale; non c’èLeggi di più/ Read more